Connect with us

Carabinieri

Cesano Maderno (MB) – Rintracciato l’autore di una rapina

I Carabinieri della Stazione di Cesano Maderno hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 20enne italiano, già noto alla Giustizia, tossicodipendente, senza fissa dimora, ritenuto responsabile di rapina.
Il 13 gennaio scorso, una 19enne di Solaro aveva denunciato ai Carabinieri di aver subito un tentativo di rapina mentre si trovava a bordo di un treno sulla tratta Monza-Saronno. Poco prima di raggiungere la fermata “Cesano-Groane”, la vittima era stata avvicinata da un giovane che le aveva chiesto un cambio di banconote, approfittando poi della disponibilità della ragazza per sottrarle 50 euro contenute nel portafogli. Accortasi del furto, la 19enne aveva afferrato il malvivente dal giubbino, il quale non aveva esitato a colpirla con un pugno in faccia. L’intervento di un altro passeggero aveva messo in fuga il rapinatore, scappato a piedi verso il Parco delle Groane.
Le indagini degli uomini dell’Arma, partite dalla descrizione fornita dalla vittima, hanno permesso di identificare il malvivente quale frequentatore abituale dell’area verde. Le ricerche nell’area hanno portato, sabato pomeriggio, al suo rintraccio, proprio all’interno del Parco delle Groane, nei pressi della stazione ferroviaria.
Il fermo è stato convalidato e l’arrestato rimane presso il carcere di Monza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

I Carabinieri della Stazione di Cesano Maderno hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 20enne italiano, già noto alla Giustizia, tossicodipendente, senza fissa dimora, ritenuto responsabile di rapina.
Il 13 gennaio scorso, una 19enne di Solaro aveva denunciato ai Carabinieri di aver subito un tentativo di rapina mentre si trovava a bordo di un treno sulla tratta Monza-Saronno. Poco prima di raggiungere la fermata “Cesano-Groane”, la vittima era stata avvicinata da un giovane che le aveva chiesto un cambio di banconote, approfittando poi della disponibilità della ragazza per sottrarle 50 euro contenute nel portafogli. Accortasi del furto, la 19enne aveva afferrato il malvivente dal giubbino, il quale non aveva esitato a colpirla con un pugno in faccia. L’intervento di un altro passeggero aveva messo in fuga il rapinatore, scappato a piedi verso il Parco delle Groane.
Le indagini degli uomini dell’Arma, partite dalla descrizione fornita dalla vittima, hanno permesso di identificare il malvivente quale frequentatore abituale dell’area verde. Le ricerche nell’area hanno portato, sabato pomeriggio, al suo rintraccio, proprio all’interno del Parco delle Groane, nei pressi della stazione ferroviaria.
Il fermo è stato convalidato e l’arrestato rimane presso il carcere di Monza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Carabinieri